Lo Sviluppo Turistico

                                                                                                                        (Giorgio Fioravanti)

mucche-gran-sassoL’economia agro-alimentare

Le economie primarie della produzione agro-alimentare hanno tradizionalmente rappresentato il sostentamento principale della presenza umana nel territorio montano;  l’Italia è il paese dell’Unione con maggior presenza di prodotti tipici e i territori che insistono sul massiccio del Gran Sasso ancora non sfruttano a pieno l’enorme opportunità a causa della sovrapposizione di norme restrittive dettate dal parco e da natura 2000.  Addirittura nel caso del nostro massiccio gli enti preposti si sono preoccupati principalmente di salvaguardare il cotico erboso (progetto “life praterie”) piuttosto che tutelare gli allevatori che sono la linfa vitale per la diffusione dei prodotti tipici.

 

 

sciare-campo-imperatore           Turismo e Sport

Il turismo rappresenta uno dei principali vettori con cui la modernità ha fatto irruzione nel panorama dell’economia e della società montana a partire dall’alpinismo, dal climatismo montano per arrivare al turismo di massa dedicato agli sport invernali ed estivi. Ad oggi, nei territori in via di spopolamento, risulta essere la principale fonte di sostentamento dei valligiani che vi abitano. Con le nuove tecnologie e con i nuovi sistemi di comunicazione globale il settore ha avuto enormi possibilità di sviluppo occupazionale frenando il fenomeno dello spopolamento.

Il degrado di Campo Imperatore

Molteplici sono le motivazioni dello spettacolo degradante che contraddistingue la stazione sciistica di Campo Imperatore; si può attribuire alla scellerata gestione pluriennale e clientelare da parte delle amministrazioni comunali che si sono succedute nel tempo, si può attribuire alla mancanza di finanziamenti o all’incapacità di sfruttarli ma, più plausibilmente, si dovrebbe attribuire alla totale impossibilità di minimo sviluppo a causa dell’insistenza, in quel punto, del sito di interesse comunitario (S.I.C. Gran Sasso) scelleratamente perimetrato includendo la stazione in barba alle stesse linee guida della direttiva habitat che ne sancisce l’esistenza. L’associazione “Progetto Montagna” si batte affinchè sia ripristinata la salvaguardia delle attività umane in tali aree di concerto con gli stessi principi di “Natura 2000” i quali escludono categoricamente dalla perimetrazione dei sic le zone già antropizzate.

La Ricettività 

fonte-cerreto3Ruolo strategico e di fondamentale importanza, in ottica dello sviluppo turistico del Gran Sasso, sono i servizi e le strutture ricettive. Un’ampliamento sostenibile degli impianti di risalita consentirebbe non solo l’opportunità di attrarre investimenti in questo settore strategico ma consentirebbe anche il recupero delle strutture già esistenti nei borghi di straordinaria bellezza alle pendici del massiccio. Un esempio su tutti, l’albergo diffuso di Santo Stefano di Sessanio.

parco-avventura-fonte-cerretoIl “Gran Sasso Adventure Park”

Uno dei casi che più rispecchia le enormi potenzialità che lo sviluppo del Gran Sasso può offrire riguarda la recentissima apertura del Parco Avventura sito a Fonte Cerreto; nei primi giorni di apertura hanno registrato per settimane intere il tutto esaurito. Un’adeguato sviluppo della fruibilità del parcheggio del Piazzale Simoncelli consentirebbe sia d’estate, al nuovo parco avventura, che d’inverno, agli utilizzatori della funivia, di contrastare il fenomeno dei parcheggi selvaggi di Fonte Cerreto. Ma, trovandosi anch’esso, in area S.I.C. ad oggi è impossibile procedere in tal senso.

mototurismo

Il Mototurismo

Altro settore strategico, di cui sembrano essersi accorti soltanto nelle zone alpine del nord Italia, è quello del turismo in motocicletta. Anche l’amministrazione comunale non vede, in maniera miope,  in questo settore una possibilità di attrarre turisti addirittura cercando di ridurli con improvvisati balzelli. Le splendide strade panoramiche che circondano il Gran Sasso, invece, sono la sintesi perfetta degli appassionati che cercano questo tipo di avventure, una realtà che si scontra con la scarsa disponibilità di servizi presenti nel territorio.

Annunci